Tutti i mondi di Kuniyoshi

0

Fino al 28 gennaio 2018 Esposti alla Permanente di Milano i disegni del celebre autore giapponese

Chi è cresciuto a pane e cartoni animati lo sa benissimo: in Giappone hanno un serio problema con i mostri e le invasioni di creature aliene.
Quel che non tutti sanno però è che la lotta senza quartiere tra bene e male non è questione da fumetto, ma affonda le sue radici nella tradizione narrativa e pittorica del Sol Levante.

Per farvi un’idea di come tutto è cominciato vi consigliamo di fare un giro al Palazzo della Permanente di Milano, dove fino al 28 gennaio 2018 saranno esposte 165 silografie di Utagawa Kuniyoshi, maestro dell’ukiyoe attivo nella zona di Tokyo nella prima metà dell’Ottocento.

Artista poliedrico e acuto, Kuniyoshi sviluppa e sublima l’arte dell’ukiyoe – un genere di stampa artistica che prevede l’impressione su carta grazie a mantici di legno – mostrando al contempo un certo interesse verso le tecniche pittoriche occidentali, conosciute attraverso le opere importate in Giappone dalla comunità olandese.
La mostra, strutturata in cinque sezioni tematiche, accompagna dunque il visitatore attraverso questo mondo multiforme, dove realtà e fantasia si fondono e in cui mostri e guerrieri si alternano a geishe, gente comune e animali antropomorfi: particolarmente interessanti sono le opere dedicate agli eroi e ai guerrieri del Suikoden, un Settecentesco best seller ante litteram in cui sono narrate le gesta di 108 briganti, armati fino ai denti e impegnati a combattere ingiustizie e soprusi.
La fascinazione di Kuniyoshi per il mondo del mito e dei guerrieri regala al pubblico una serie di disegni potentemente espressivi, dai dettagli ricercati e ricchi di riferimenti che ricorderanno al pubblico più allenato i personaggi che popolano le fantasie dei maestri mangaka contemporanei.
Per quanti invece non masticano il fumettese sarà comunque divertente passeggiare tra draghi giganti, procioni dispettosi, energumeni tatuati e signorine imbellettate alla maniera di Edo, oppure trovare collegamenti strampalati (ma neanche poi tanto) tra le creazioni di Arcimboldo e le litografie di “uomini fatti di uomini”: insomma, in qualsiasi modo la si guardi, questa mostra è un vero e proprio viaggio attraverso le suggestioni e le mode dell’ultimo periodo Edo.

TUTTI I MONDI DI KUNIYOSHI
Palazzo della Permanente
Milano, via Filippo Turati, 34
Tutti i giorni dalle 9.30 alle 19.30
Info e biglietti

Share.

About Author

Trentenne, milanese, un marito, due gatti, una formazione umanistica e un lavoro nella comunicazione, donna in cOrriera per scelta ma pigrona per vocazione. Amo lo sport, la moda, il teatro e qualsiasi pezzo di carta dove ci siano sequenze di parole. Adoro il rosa e tutto quello che è strano e kitsch, ma odio gli eccessi senza senso e la provocazione fine a se stessa. Ancora devo decidere se mi piace la gente...per ora osservo e prendo appunti, vediamo se prima degli 'anta' riuscirò a capirci qualcosa...

Comments are closed.