Ho visto cose…

0

Cronaca (sur)reale di un giorno al Salone del Mobile

Ho visto cose che voi umani non potete neanche immaginare…
Ho visto ippopotami in tutù e marsina danzare al ritmo di un inquietante carillon, ho ammirato dragoni dorati e pavoni splendenti, canidi giganteschi e scintillanti ghepardi rosa a guardia del trono della Regina di Cuori.
Ho viaggiato sull’isola dei pirati, a bordo di fuoriserie sospese e su navicelle spaziali con tanto di astronauta.
Ho attraversato stanze di principi orientali, di russi arricchiti e di giovani americane con la nostalgia di Parigi, e mi sono persa sotto a soffitti fioriti e attorno a fontane di diamanti.
Ho pranzato con rinoceronti d’acciaio su tavoli surrealisti e riposato su poltrone dai petali carnosi e scintillanti.
Ho catturato la luce che giocava con la penombra e domato pareti di fuoco mentre fuggivo da giornalisti armati di coltello.
Ho visto indiani raccogliere e venerare i sassi delle aiuole della Fiera, cinesi in visibilio per un hamburger di medio livello e giovani valchirie del nord sbracciate e leggere nei loro vestiti estivi.
Ho realizzato, forse per la prima volta, che le strutture del polo di Rho non sono altro che insetti alieni, addormentati in attesa di chissà cosa…forse del momento propizio per mangiare la vasta umanità che passeggia per i viali di Corso Italia.
Ho visto una Milano viva, cosmopolita, eccellente e allegra, con i suoi milanesi imbruttiti infastiditi dal traffico ma fieri di essere al centro del mondo del design e della creatività.
E tutto questo, forse, si perderà nel tempo, ma sarà solo un arrivederci: è già tempo di pensare al Salone del 2018.

Share.

About Author

Trentenne, milanese, un marito, due gatti, una formazione umanistica e un lavoro nella comunicazione, donna in cOrriera per scelta ma pigrona per vocazione. Amo lo sport, la moda, il teatro e qualsiasi pezzo di carta dove ci siano sequenze di parole. Adoro il rosa e tutto quello che è strano e kitsch, ma odio gli eccessi senza senso e la provocazione fine a se stessa. Ancora devo decidere se mi piace la gente...per ora osservo e prendo appunti, vediamo se prima degli 'anta' riuscirò a capirci qualcosa...

Comments are closed.